mercoledì 30 settembre 2009

Pieno di software Windows

I puristi dell’opensource mi odieranno a leggere questo titolo, ma purtroppo ( per loro) corrisponde a realtà. Approfittando infatti del fatto che il centro di calcolo della facoltà di ingegneria fa parte della Microsoft MSDN Accademic Alliance, ho scaricato gratuitamente Windows 7 Professional regolarmente licenziato a nome mio. Ho preferito fare una clean installation dal momento che ultimamente Vista faceva un pò le bizze e avevo quasi saturato l’hard disk. E diciamo che è stato sopratutto questo fatto a farmi pensare a un upgrade o comunque a un abbandono del vecchio Vista.

Poi vedendo questa opportunità ho pensato “ Ma perchè devo tornare a Ubuntu 9.04 quando posso avere l’ultima scheggia Microsoft allo stesso prezzo?”. E così il passo, che avrei comunque effettuato il 22 ottobre( ma se era già disponibile la RTM perchè aspettare).

Insieme a Seven sono arrivati anche il pacchetto Windows Security Essentials, il nuovo antivirus gratuito made in Redmond che promette batoste ai giganti, e la piattaforma completa Windows Live, di cui uso regolarmente il Live Writer per scrivere sul blog e ovviamente Messenger.

Cosa è rimasto di opensource? Per ora solo il buon vecchio e affidabile OpenOffice 3.1, ma solo perchè non faccio un grande uso di questo software e sulla piattaforma MSDNAA non c’è Microsoft Office. Probabilmente in tempi futuri tornerà anche il buon Virtualbox per vedere almeno quanto vale in soldoni il nuovo Karmic Koala( alias Ubuntu 9.10).

Per quanto riguarda Seven, tutto l’hardware è stato correttamente rilevato( compreso iPhone come modem), l’unico programma che non ha fatto una buona fine è stato il Panda Cloud Antivirus, ma insomma l’alternativa c’è e forse va anche meglio..

Contenti? ;)

8 commenti:

  1. Alex - Microsmeta1 ottobre 2009 10:23

    Contento tu... ;-)

    RispondiElimina
  2. hai fatto la scelta migliore, windows7 funziona bene e meglio della carretta opensource di certo, linux ormai e' su un binario che condurra' presto ad un burrone, visto come e' messo ormai. Il sw opensource si trova anche su windows ed e' migliore e piu' stabile, openoffice non e' affidabile, il migliore rimane sempre MSoffice.

    RispondiElimina
  3. che fortuna, troppo bello avere l'antivirus gratuito della microsoft!!!
    Ti invidio, davvero.
    Vabbe goditi la scheggia microsoft, io ravano con Ubuntu Lucid Linx e la sua interfaccia ultra incasinata, senza integrazione con i social network, senza antivirus, lenta e macchinosa etc. etc.
    Beato te che hai visto la luce :)

    RispondiElimina
  4. Grazie MS grazie che ci hai donato windows 7 il sistema operativo che ha rivoluzionato tutto lo scibile per noi poveri informatici. Grazie MS grazie che ci hai donato un antivirus open debellando il male incurabile dei virus su questa piattaforma. Grazie MS grazie che ci hai donato un S.O. affidabile, performante e soprattutto senza buchi. Ma soprattutto grazie MS grazie per avermi fatto vedere la luce dopo 15 anni di utilizzo di piattaforme Windows per una scelta concreta, affidabile e totalmente open quale Ubuntu

    RispondiElimina
  5. Ragazzi ognuno si può trovare bene con qualunque cosa, io mi sto trovando bene con Windows 7 anche oggi a distanza di 8 mesi dall'installazione. Mai un blocco, mai un virus che ha superato il Security Essential.. non rimpiango proprio Ubuntu, non mi è interessato neanche provarlo su Virtualbox, perchè tanto Seven non lo cambierei comunque.

    RispondiElimina
  6. contento tu.. contenti tutti, anche se prima o poi tornerai sui tuoi passi, magari quando avrai acquisito un po' di esperienza nel settore..
    nel frattempo enjoy yourself!!

    RispondiElimina
  7. Di che settore parli? Io non studio per fare il sistemista o comunque non sarò mai un ingegnere informatico( non che penso che Linux serva solo a queste due classi, sia chiaro). Per l'uso puramente consumer Windows e Mac OS X vanno benissimo..

    RispondiElimina

Per favore non commentare anonimo, grazie!